-

Cancelli a norma: ecco come scegliere

cancelli-norma-scegliere

I cancelli automatici sono una grande comodità. Versatili, possono essere adattati praticamente ad ogni tipo di cancello. Insieme alle doti di funzionamento, però, i cancelli devono anche possedere caratteristiche tali da garantirne l’assoluta sicurezza.

I pericoli possono derivare direttamente dal loro funzionamento, quando una persona o un mezzo vengano a trovarsi proprio nel raggio d’azione dei cancelli, ma esiste anche il rischio di cancelli che possano cadere e ribaltarsi addosso a persone o cose che si trovino nei paraggi dell’attrezzatura.

Il legislatore ha pensato a queste problematiche ed emesso una serie di norme che regolamentano la costruzione e l’installazione dei cancelli automatici. In altre parole, ha richiesto la presenza di cancelli a norma. I cancelli a norma sono una garanzia per tutti, perché possiedono una serie di accorgimenti tecnici che impediscono il verificarsi di eventi traumatici. Un insieme di meccanismi che controllano continuamente il cancello, pronti ad interromperne il funzionamento in qualunque momento, nel caso si verifichi una condizione di allarme. Anche il guasto meccanico a uno dei sistemi di allerta è considerato anomalia e impone il fermo immediato e automatico della struttura.

Ecco quindi, l’importanza di scegliere solo cancelli a norma, indipendentemente dall’uso a cui saranno adibiti. Ma come muoversi per fare la scelta giusta? Il produttore certifica in vari modi il rispetto della normativa sui cancelli automatici, ma ciò che colpisce subito l’occhio dell’acquirente è la presenza del Marchio CE. Solo le attrezzature che rispettano i dettami delle normative di settore possono fregiarsi di tale Marchio, regolamentato dall’Unione europea.

È anche vero però che non basta la marchiatura CE in quanto, è l’installatore, grazie alla propria professionalità ed esperienza, che una volta completato il lavoro, deve dichiarare la conformità CE della macchina ovvero l’ottima funzionalità della macchina.

Dunque è necessario rivolgersi ad aziende che siano in grado di dimostrare il possesso dei requisiti per poter operare. Una valida alternativa è rivolgersi ad aziende abilitate e di comprovata esperienza, in grado di fornire il cosiddetto “servizio chiavi in mano”. All’acquirente rimane solo l’onere di decidere quale attrezzatura, fra quelle proposte, fa al caso suo. Il resto sarà compito dei professionisti a cui si è rivolto che gli garantiranno la conformità dei prodotti e del lavoro svolto.

 

0 Comments
Share

Reply your comment:

Your email address will not be published. Required fields are marked *